Scritture

Dal 2013 scrivo sul magazine online di architettura Sardarch.it.
A seguire, la raccolta degli articoli sinora pubblicati.

00_Presentazione
01_Stampaxi+
02_Il bando di documentazione del paesaggio regionale dell’ISRE
03_Storia della fotografia della Sardegna, parte I
04_Storia della fotografia della Sardegna, parte II
05_Storia della fotografia della Sardegna, parte III
06_Robert Capa al Museo MAN di Nuoro e Sardegna Reportage
07_La riforma agraria nell’archivio fotografico dell’ETFAS
08_L’archivio fotografico dell’architetto Vico Mossa
09_Fotografia e progetti partecipati

§§

Tempo fa aprii anche un blog in cui raccolsi per un anno e poco più alcune riflessioni sul mio lavoro, partendo dalle fotografie scartate del mio portfolio.  Il blog si chiamava “Photo Outtakes” e dopo cinquantasei post chiuse i battenti, avendo detto tutto quello che c’era da dire. E’ ancora lì, a disposizione di chi vuole leggere fotografie e testi. Queste sono le parole che scrissi per presentarlo:

“An outtake is a portion of a work (usually afilm or music recording) that is removed in the editing process and not included in the work’s final released version. In terms of photos, an outtake may also mean the ones which are not released in the original set of photos.”
Questa è la definizione in inglese di “outtake”: in italiano possiamo tradurlo brutalmente con “scarto”, ma con un accezione non necessariamente negativa. E’ ciò che rimane tagliato fuori dopo il processo di selezione e scelta che – nel caso delle fotografie – il fotografo fa sui suoi provini. Non sono necessariamente foto riuscite male, possono essere immagini che in una sequenza non danno il giusto contributo o che rimangono troppo slegate dal resto per i motivi più disparati; o ancora sono immagini singole nate per il puro gusto di essere catturate, senza alcun fine se non quello del voler fare “la bella foto”. Capita a volte che il lasciar fuori alcune immagini sia un vero dispiacere e spesso va a finire che questi “scarti” cadano nel dimenticatoio.
Ecco, in questo blog metterò di tanto in tanto quelle foto che sono state escluse ma che, a parer mio, meritano il loro quarto d’ora di celebrità.